Bonucci: “Il Milan una scelta sbagliata in un momento di rabbia”

    Leonardo Bonucci, in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport, ha ribadito il suo amore nei confronti della Juventus: “Rimettere piede nello spogliatoio della Juventus è stata una sensazione strana. Mi trovavo in un posto nuovo, ma era come se non me ne fossi mai andato. Questo stadio, questa squadra, questa città sono casa mia: ‘Ogni viaggio ha un ritorno’ E io sono tornato”.

    Bonucci: il Milan è stato un errore.

    Lasciare la Juve è stata una scelta difficile presa un momento di rabbia. Erano successe delle cose durante gli ultimi 4 mesi di Juve 1.0, che mi avevano toccato nell’orgoglio, a livello personale, intimo e non sono stato abbastanza bravo a farmele scivolare addosso. Poi con il passare del tempo e guardandomi da fuori sono riuscito a capire che lasciare i bianconeri non era la scelta giusta. Questa esperienza mi ha insegnato che nei momenti di rabbia l’istinto ci può far fare delle scelte sbagliate, o comunque non quelle che avremmo fatto a mente lucida. La Juventus è una famiglia, solo qui riesco a esprimere al meglio le mie potenzialità sul campo e fuori. Insieme al presidente Agnelli e al mio procuratore ho avuto la fortuna di poter costruire questo ritorno e mi sono reso conto che era l’unica cosa che volevo davvero. E ancora, “Nella Juventus ci sono rigore e serietà, il mio sogno è di poterla allenare in futuro

     

    Dichiarazioni, queste, che non sono certo passate inosservate ma anzi, con molto peso, hanno raccolto commenti da parte dei tifosi milanisti. Certamente essere definiti un errore da un giocatore , specie dopo aver accolto, acclamato e riservato la fascia da capitano, non dev’essere bello.

    Come hanno reagito i tifosi a queste dichiarazioni? Ecco alcuni commenti.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui