San Valentino Rossi, tra donne e motori

    Il 14 febbraio è la festa degli innamorati ma anche l’onomastico di Valentino Rossi. Campione del mondo per 9 volte, The Doctor riesce sempre a coniugare il suo grande amore per le moto alla passione per le belle donne. Sebbene non sia mai uscito di pista, qualche bella sbandata se l’è concessa. Ripercorriamo i flirt di Valentino Rossi partendo dalle relazioni certe, passando per i gossip poi smentiti fino ad arrivare ai suoi traguardi. Quelli sì che sono per sempre.

    Piccoli e grandi amori di Valentino Rossi

    Come non ricordare la storia con Martina Stella, le lunghe relazioni con Aura RolenzettiArianna Matteuzzi Linda Morselli, oggi fidanzata con Alonso. Poi Florinda Giamè e la storia con Marwa Klebi, l’unico nome non appartenente al mondo dello spettacolo. Negli anni Valentino Rossi ci ha regalato indiscrezioni e gossip, alcuni smentiti con un «magari…» come nel caso di Elisabetta Canalis e Flavia Pennetta, altri mai confermati e mai smentiti come per i flirt con Fernanda Lessa Maddalena Corvaglia.

    Oggi a far battere il cuore di Valentino Rossi pare sia una bellissima modella di lingerie, la ventiquattrenne Francesca Sofia Novello, già stata soprannominata la «Brooke Shields italiana» vista la notevole somiglianza con l’attrice americana.

    Ma tra le relazioni di Valentino Rossi è d’obbligo aggiungere quelle con i motori, che hanno segnato le sue conquiste più importanti.

    Honda – Il primo amore non si scorda mai

    È l’anno 2000 e Valentino Rossi esordisce nella allora ‘Classe 500’. Fa subito intendere che anche nel massimo campionato di motociclismo darà del filo da torcere a tutti.

    Nella prima stagione in sella alla Honda ottiene 2 vittorie, 3 secondi e 5 terzi posti piazzandosi al 2° posto nel mondiale dietro a Kenny Roberts Jr., ma nei tre successivi (dal 2002 MotoGP) si laurea campione del mondo inanellando 31 vittorie e dimostrandosi il miglior pilota sulla miglior moto.

    Yamaha – Colpo di fulmine

    Nel 2004 Valentino Rossi passa alla Yamaha. È una sfida in piena regola, la casa di Iwata non vince un mondiale nella massima cilindrata dal 1992 con Wayne Rainey e ripone le sue speranze sull’astro nascente italiano. Valentino non delude le attese, 2 mondiali di fila, tra sorpassi, rimonte e avversari strapazzati. 2006 e 2007 vedono una crisi di risultati ma nel 2008 Valentino Rossi torna a vincere e si riconferma l’anno successivo iniziando a frantumare record e ad attestarsi in piena attività tra i mostri sacri del motociclismo.

    Ducati – Il matrimonio combinato

    Valentino è ormai l’idolo delle folle, assoluto mito tra gli appassionati di moto e non,  grazie al suo talento e alla sua simpatia. Sembra un amore scritto, richiesto a gran voce, quello tra lui e la Ducati.

    Finalmente il miglior pilota italiano di sempre sulla moto italiana per eccellenza. Il destino infame però vuole che Valentino non leghi mai con la Desmosedici di Borgo Panigale, non riuscendo nemmeno una volta a salire sul gradino più alto del podio.

    «Nella mia carriera non ho mai sbagliato una scelta. Ma questa l’ho sbagliata»

    «Casey è stato l’unico ad andare forte con la Ducati – dice Rossi –tutti gli altri che ci hanno provato si sono rovinati la carriera o la mente. Quindi complimenti a Stoner. Due anni fa non capivo la differenza tra lui e gli altri piloti Ducati, dopo aver guidato una Ducati per due anni ancora non la capisco. Però Casey non mi ha distrutto mentalmente, specialmente perché ho un’altra possibilità. Le ultime due sono state stagioni molto difficili. La frustrazione maggiore non è derivata dalla mancanza di risultati, ma dall’avere ancora dopo due anni praticamente gli stessi problemi che sono venuti fuori fin dai primi test di Valencia 2010»

    Yamaha – Mi ritorni in mente

    Nel 2013 Valentino Rossi torna alla Yamaha e torna competitivo, inizia però a scontrarsi con il nuovo campioncino della MotoGP, Marc Marquez, che si aggiudica 4 dei 5 mondiali in palio tra cui uno al veleno che avrebbe meritato la vittoria di Valentino.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui