Mondiali di Russia 2018 – le squadre del Girone A

    Russia, Egitto, Uruguay e Arabia Saudita

    Nel Girone A, come di consueto, troviamo i padroni di casa, la Russia, che per la prima volta nella storia ospitano un mondiale di calcio, da quando sono indipendenti. Ad insidiare il percorso degli ospitanti troviamo l’Uruguay di Cavani e Suarez ma anche l’atteso Egitto di Salah e l’Arabia Saudita che scenderà in campo proprio nella partita inaugurale del 14 Giugno.

    Russia

    I padroni di casa daranno il via a questa edizione del mondiale, trascinati dal forte entusiasmo del pubblico. Il loro obiettivo è riuscire ad approdare almeno agli ottavi di finale. Da quando sono diventati indipendenti non sono mai riusciti ad andare oltre alla fase a gironi, per di più è da un po’ di tempo che il calcio russo non riesce a formare calciatori di qualità.

    Il giocatore più atteso, Alexsandr Kokorin, sarà assente per via di un infortunio ai legamenti del ginocchio. Per questo la selezione russa sarà guidata dal terminale offensivo Smolov e dal talento mai esploso Dzagoev, oltre che dal suo calciatore di esperienza e capitano Akinfeev.

    Uruguay

    Si tratta della compagine più talentuosa del girone, per altro la Celeste vanta due vittorie nella Coppa del Mondo, una nell’edizione del 1930 e un’altra nel 1950.  La selezione guidata da Tabarez, per la terza volta, può contare su un attacco stellare guidato da Suarez del Barcellona e Cavani del PSG, mentre la difesa sarà sicuramente guidata dagli esperti centrali dell’Atletico di Madrid: Godin e Gimenez. La rosa sarà composta certamente anche da qualche conoscenza del calcio italiano come Vecino, Bentancur, Torreira, Laxalt e Torreira.

    Egitto

    La selezione africana parteciperà al suo terzo mondiale di sempre, guidata dal tecnico ex Inter e Valencia Hector Cuper. Nella sua storia recente ha ottenuto 3 Coppe d’Africa ed è riuscita a qualificarsi al Mondiale grazie a due gol di Salah. Il calciatore è divenuto un eroe nazionale tanto da ricevere un milione di preferenze durante le elezioni presidenziali dello scorso marzo. L’apprensione intorno al fenomeno egiziano è stata alta dopo l’infortunio durante la finale di Champions League per via di uno scontro con Sergio Ramos. Ora i tifosi possono tirare un sospiro di sollievo perché i medici hanno dato il via libera per la sua partecipazione, anche se dovrà sicuramente saltare la prima partita contro l’Uruguay il 15 Giugno.

    Arabia Saudita

    Affrontano il torneo sicuramente da sfavoriti, a livello internazionale hanno poca notorietà e ancor meno esperienza. I Falchi Verdi sono guidati dal’ex manager e attaccante del Cile Juan Antonio Pizzi che non ha giocatori di fama tra le fila della sua squadra. Per questo la Federazione Saudita, a metà stagione, ha mandato 9 giocatori in prestito nel campionato spagnolo per prepararli ai mondiali. Tra questi Yahya Al-Shehri e Fahad Al-Muwallad, che si sono messi in mostra nella Liga.

    Girone A – il pronostico

    La favorita del Girone A è, senza dubbio, l’Uruguay, che conta su un tasso tecnico elevato e potrà conquistare la vetta del girone senza grosse difficoltà. La Russia, essendo la nazionale ospitante potrà contare sull’entusiasmo del pubblico di casa fonte di ulteriore motivazione per affrontare le gare.
    L’Egitto non sarà di certo una comparsa in questo girone, spinto dal suo miglior giocatore Salah. Gli africani proveranno a dare del filo da torcere alle prime della classe, basterebbero due vittorie, proprio contro Russia e Arabia Saudita. L’Arabia Saudita, invece, può solo provare a capovolgere ogni pronostico, tentando un impresa che sembra impossibile. Nel Girone A Mohamed Salah potrebbe essere l’ago della bilancia, l’uomo in grado di rovinare la festa dei padroni di casa.

     

    Consulta il calendario completo delle partite dei Mondiali di Russia 2018

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui