Coppa Davis, l’insalatiera d’argento più ambita dai tennisti

    La nascita del torneo e l'evoluzione della Coppa Davis

    La Coppa Davis è la competizione a squadre del tennis maschile più famosa del mondo. Il campionato nacque nel 1899 nell’Università di Harvard, grazie a 4 studenti e giocatori di tennis americani. Uno di loro, Dwight Filley Davis, ideò il formato del torneo e acquistò personalmente un adeguato trofeo d’argento.

    Il torneo venne rinominato Coppa Davis solo dopo la morte del suo ideatore nel 1945

    Inizialmente il torneo era conosciuto come International Lawn Tennis Challenge, solamente dopo la morte del suo fondatore nel 1945 venne rinominato Coppa Davis. Nelle prime edizioni la sfida si svolse esclusivamente tra USA e Regno Unito, nel 1905 si aggiunsero Belgio, Austria, Francia e Australasia (formata da giocatori provenienti da Australia e Nuova Zelanda). La prima partecipazione dell’Italia risale al 1922, ma vinse il suo primo trofeo solo nel 1976. 

    La Coppa d’argento a forma di insalatiera e la sua evoluzione nel tempo

    coppa davis trofeo tennis

    Di anno in anno le dimensioni del trofeo lievitano! Durante i primi anni del torneo i nomi dei tennisti appartenenti alla squadra vincitrice venivano incisi direttamente sulla coppa. Con il passare del tempo, per carenza di spazio, si è deciso di aggiungere dei cilindri in legno alla base della coppa. Lì sono state applicate delle targhe d’argento riportanti le incisioni dei nomi dei vincitori delle successive edizioni. Oggi la colonna di legno ha raggiunto il “terzo piano”!

    “Se avessi saputo il successo che avrebbe ottenuto il torneo, avrei fatto fare la coppa d’oro” Dwight F. Davis

     

    Ti potrebbe interessare anche l’articolo “US Open, unico slam di tennis ad aver fatto tris di superfici” oppure l’articolo sulla soria del “Padel, uno sport nato per sbaglio”   

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui