Cesarini, un gol al novantesimo per entrare nella storia

    La zona Cesarini e le sue origini

    Renato Cesarini venne acquistato dalla Juventus nel 1929. Nella stagione 1930-31 vinse con i bianconeri il primo dei 5 scudetti consecutivi della Signora, giocando sempre titolare. Da oriundo partecipò a diverse partite con gli azzurri, in nazionale. Di queste, una partita in particolare lo ha reso indimenticabile: Italia – Ungheria del 1931.

    Juventus vince lo scudetto nella stagione 1930-31
    Cesarini vince il suo primo scudeto con la Juventus nella stagione 1930-31

    Un gol al novantesimo durante Italia – Ungheria del 1931 determina la vittoria azzurra: nasce la Zona Cesarini

    La sfida tra la nazionale italiana e quella ungherese stava per chiudersi con un pareggio, ma Renato, dopo aver dato una gomitata al suo compagno di squadra, si diresse palla al piede verso la porta avversaria. Non tirò subito, ci pensò su un secondo e poi oltrepassò il portiere infilando il pallone in rete. Fu il giornalista Eugenio Danese a coniare, 86 anni fa, l’espressione “Zona Cesarini“, termine che ancora oggi resta di uso comune. Si potrebbe pensare che Renato segnò molti altri gol durante i minuti finali dei match, invece il termine è legato esclusivamente a quel gol del ’31

    “Cesarini, quello dell’omonima zona, proprio lui: quando dai il tuo nome a un pezzetto di tempo – il quale è solo di Dio, dice la Bibbia – qualcosa nella vita lo hai fatto.” A. Baricco

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui